giacomo freddi maghi del copy

Giacomo Freddi rivela come comunicare (e vendere) al meglio con il Marketing Programmatico

Se hai un’attività (online oppure offline), sai che l’elemento principale di cui hai bisogno per crescere e prosperare è quello di acquisire nuovi clienti che comprino da te.

E se sei atterrato proprio in questo articolo puoi ritenerti fortunato perché otterrai parecchi spunti pratici da poter applicare sin da subito al tuo business per aumentare l’efficacia della tua comunicazione, per acquisire più clienti e per vendere al meglio il tuo prodotto o servizio.

A sviscerare tutto ciò è Giacomo Freddi, autore del libro “Marketing Programmatico” e ideatore del software Piramid.

Nota: Questo articolo è stato estrapolato dalla sua intervista fatta da noi Maghi del Copy, se vuoi rivedere il video integrale  ti basta accedere gratuitamente alla Sala degli Esperti di Copyland.

Giacomo ha iniziato ad approcciare il marketing quando ancora era un freelance, applicandolo ai suoi servizi e nel farlo  si è reso conto che gli piaceva tantissimo, lo appassionava e riusciva ad aveva anche un discreto seguito di persone che volevano sapere come facesse a vendere online (e offline) così ha creato il suo primo blog e piano piano è cresciuto specializzandosi sempre di più sul marketing digitale online.

Ecco ciò che  scoprirai durante la lettura di questo nostro articolo:

  • I 3 errori fatali che molti marketer neofiti fanno minando la realizzazione di un business solido;
  • I livelli di consapevolezza del tuo mercato, conoscerli ti permetterà di aumentare l’efficacia della tua comunicazione;

  • Come creare un sistema di business monetizzando persino durante la fase di ricerca di mercato, programmando il giusto messaggio che ti permetterà di vendere prodotti/servizi ad alto costo in qualsiasi nicchia.

Giacomo Freddi rivela i 3 errori da evitare per massimizzare i propri sforzi

1️⃣ Il primo errore da evitare è pensare che il marketing si possa delegare completamente. Infatti molti credono che basti affidarlo ad un’agenzia per aumentare le proprie vendite, ma in realtà il marketing bisogna curarlo in prima persona.

Giacomo ci confida che ancora oggi il suo team parla con tante persone e tanti imprenditori interessati ai loro servizi, convinti di voler delegare completamente il marketing perché non vogliono occuparsene.

Questo ovviamente non significa che bisogna diventare degli esperti, ma almeno è necessario conoscere l’essenziale per vendere i propri prodotti/servizi perché senza il giusto utilizzo del marketing non arrivano né clienti né introiti.

2️⃣ Il secondo grande errore che tanti fanno all’inizio (che ha fatto anche Giacomo e che si è ripromesso di non fare mai più) è quello di pensare che per fare soldi, per essere liberi finanziariamente e per avere la rendita automatica basti…

…vendere offerte a basso costo (dai 7€ ai 1.000€ a seconda della propria nicchia). 

La verità è che tutto ciò non basta perché in questo modo non si riescono a coprire nemmeno tutte le spese fisse: come l’uso delle piattaforme o delle ADS, inoltre bisogna tener conto che ci sono anche le tasse da pagare e gli imprevisti sempre dietro l’angolo a cui essere pronti a far fronte.

3️⃣ Il terzo errore che si fa spesso quando si è agli inizi consiste nell’adottare una strategia organica sui contenuti, ovvero creare dei contenuti gratuiti giornalieri senza aver mai venduto la propria offerta, senza aver testato il mercato e senza aver mai fatto prima nessuna attività di business. 

Ci sono casi in cui un professionista ha creato un blog e ha pubblicato molti contenuti sui vari social per 2 o 3 anni per poi riuscire a raggiungere il successo, ma è un’eccezione.

Può essere capitato per pura coincidenza oppure perché ha avuto l’intuito di beccare la nicchia ed il mercato giusto, ma il 90% delle persone che si rivolgono a Giacomo hanno proprio il problema di aver pubblicato per lungo tempo contenuti gratuiti senza avere ancora ottenuto risultati ottimali in termini di aumento delle loro vendite.

Per questo è fondamentale proporre il tuo prodotto/servizio e testare il mercato, cosa che puoi fare grazie alla vendita, che tu debba vendere online oppure offline, e grazie al copywriting, abilità che serve per rendere il tuo messaggio più persuasivo agli occhi delle persone in target, puoi spingere verso l’acquisto il tuo prodotto/servizio.

A tal proposito, per aiutarti nell’apprendimento del copywriting abbiamo creato un videocorso gratuito “Storie che vendono” in cui capirai come potenziare l’efficacia della tua comunicazione attraverso 4 video di breve durata così da poterlo guardare velocemente

Giacomo Freddi rivela cosa sono i livelli di consapevolezza del mercato e perché sono utili per incrementare le vendite di un prodotto/servizio

livelli consapevolezza copywriting

La conoscenza del livello in cui si colloca il tuo pubblico di riferimento è un punto cruciale che può determinare l’aumento (o il calo) della tua efficacia comunicativa perché l’errore che spesso si fa quando si creano delle campagne online è quello di parlare a tutti allo stesso modo.

Esistono 5 livelli di consapevolezza, nei primi 3 si trovano la maggior parte delle persone che compongono ogni mercato:

1️⃣° livello di Consapevolezza: l’utente non conosce il problema e non sa che esiste un prodotto utile per risolvere tale problema.

Per esempio se vendi un aspirapolvere Folletto che elimina gli acari dal materasso e il tuo target non è consapevole che nel materasso ci abitano gli acari (e soprattutto che portano determinati problemi alla sua  salute), allora il tuo potenziale cliente non comprerà mai quel prodotto e probabilmente non sa nemmeno che tale prodotto esiste.

Quindi la prima cosa da fare in questo caso, è quella di informare il proprio pubblico dell’esistenza del problema, dicendo ad esempio: “Sapevi che anche tu potresti avere gli acari nel materasso?

Se la maggior parte dei membri del mercato non ha la minima consapevolezza in merito al fatto che esistano gli acari, potrai catturare la loro attenzione mostrando delle statistiche che dimostrano quanti ce ne siano in media in ogni materasso, cosa possono provocare nel lungo periodo in termini di salute e cosa occorre fare per eliminarli tutti i giorni in modo molto efficace.

2️⃣° livello di Consapevolezza: l’utente conosce il problema ma non sa dell’esistenza della tua soluzione.

Si tratta di quelle persone che sanno dell’esistenza degli acari e li combattono con i rimedi della nonna, ma che non sono consapevoli dell’esistenza della tua soluzione (l’aspirapolvere Folletto in questo esempio).

Quindi a loro potresti dire ad esempio:

Lo sapevi che con il rimedio della nonna gli acari non vanno via, che rimangono per il 90% e quindi non risolvi il problema di possibili malattie? Bene, allora devi sapere che c’è il nuovo meccanismo che arriva dall’America costruito dalla Nasa che permette in 5 secondi ogni mattina di eliminare fino al 99% degli acari semplicemente premendo un semplice pulsante”.

Nota: ovviamente questo è soltanto un esempio estremo ed esemplificativo per esporre al meglio il concetto e renderlo facile da comprendere.

3️⃣° livello di Consapevolezza: l’utente conosce la soluzione al problema, ma non conosce la tua soluzione unica.

Infine ci sono coloro che sono a conoscenza dell’esistenza di questa aspirapolvere, ma non sono consapevoli del tuo Folletto di ultima generazione.

A loro potresti dire ad esempio: “Scopri il nuovo Folletto creato in carbonio…

Quindi in questi casi per differenziarti da tutte le altre soluzioni che magari già conoscono, dovrai trovare un meccanismo nuovo/unico che ti permette di vendere più facilmente ciò che già è presente nella mente delle persone come possibile soluzione al loro problema attuale.

In sostanza per rendere il tuo pubblico consapevole della soluzione, bisogna prima educarlo sul problema, poi educarlo sul “cosa deve fare” per risolverlo e alla fine mostrargli la tua soluzione unica che gli rende il “cosa deve fare” più semplice e veloce.

Se non hai testimonianze del tuo prodotto/servizio, il consiglio di Giacomo Freddi è quello di...

Se sei all’inizio del tuo progetto e ancora non hai testimonianze, il consiglio è quello di lavorare gratis per i tuoi primi clienti  con l’intento di portargli almeno un risultato, o comunque offrire il proprio servizio ad un prezzo stracciato. 

Quindi se la media del mercato vende a 10.000€, tu vendi a 3.000€ e prometti il doppio di quello che promettono gli altri facendo tutto ciò che è in tuo potere per farglielo raggiungere, così da avere quel peperoncino che ti motiva a compiere di tutto per riuscirci, facendo anche quello che gli altri non stanno intraprendendo o non sono disposti a fare.

Per essere più chiaro, Giacomo ci ha raccontato un suo aneddoto di quando ancora era un freelance: qualche anno fa creava delle applicazioni per desktop e ad un certo punto sono usciti gli iPhone 3 che hanno dato inizio alla moda di quel tipo di applicazione, così tutti gli chiedevano questa nuova tipologia di app.

Un giorno un cliente gli commissionò un’applicazione in cambio di 15.000€ e anche se lui ancora non sapeva come riuscire a farla, rispose subito:

 “Sì la so fare. Pagamento anticipato?

finendo così per contrattare un compenso pari al 50% in acconto e  50% dopo 30 giorni.

Da quel giorno della stipulazione dell’accordo ha iniziato a studiare l’impossibile nei primi 7 giorni, ed è riuscito a creare e consegnare proprio ciò di cui aveva bisogno il cliente.

Successivamente ha usato quell’esperienza come testimonianza con il passaparola per attirare molti altri lavori che lo hanno fatto diventare sempre più bravo come sviluppatore di applicazioni mobile anche per Iphone.

Il segreto del Marketing Programmatico

marketing programmatico

Il segreto che stiamo per rivelarti è quello che si ricollega al Marketing Programmatico, cioè quello di riuscire a programmare il giusto messaggio per il giusto target.

Secondo Giacomo Freddi uno dei problemi per cui molti funnel là fuori non funzionano, soprattutto adesso che i costi pubblicitari sono aumentati, è che spesso viene insegnato che sia giusto creare un messaggio uguale per tutti.

Per esempio le persone che acquistano un Rolex possono volerlo fare per diverse motivazioni:

  • lo possono fare per catturare l’attenzione di una ragazza;
  • per aumentare il proprio status sociale;
  • magari perché essendo venditori vogliono vendere di più mostrando che sono di un certo livello proprio perché hanno quel tipo di orologio.

Se si crea un funnel mirato per coloro che vogliono catturare l’attenzione di una ragazza grazie al Rolex (si è un esempio insolito ma prendiamolo per buono 🤣), e gli viene detto di come aumenterà il loro status sociale oppure di come riusciranno a vendere di più, quasi sicuramente la maggior parte delle persone di quel target non comprerà questo orologio, anche se magari era il cliente perfetto.

Sostanzialmente il segreto del Marketing Programmatico consiste nel capire quale linguaggio usare in base a quali sono le 3 o 5 diverse motivazioni di acquisto del mercato per quello stesso prodotto.

Anche perché la persona farà un “viaggio” all’interno del funnel, e se non viene modulata a dovere la comunicazione… diventa un pasticcio!

Lo strumento consigliato da Giacomo Freddi che ti permetterà di capire la leva da usare che spinge il cliente ad effettuare l’acquisto

In sostanza si parte da un sondaggio ponendo delle domande per capire qual è la leva motivazionale in grado di generare l’acquisto del cliente. 

È evidente che dietro la creazione del sondaggio c’è una ricerca di mercato abbastanza complessa e lunga, però ti permette di monetizzare anche mentre fai la ricerca, infatti alcuni clienti di Giacomo hanno fatturato dai 5.000€ ai 100.000€ solo durante la fase di ricerca e proponendo offerte ad alto costo.

In questo modo oltre a testare la validità dell’offerta, attraverso la giusta sequenza di domande, si riesce a capire quali sono le differenze di linguaggio tra chi decide di acquistare e chi invece rimanda o rinuncia completamente all’acquisto. 

Successivamente si vanno a suddividere queste motivazioni nei 3 – 5 segmenti principali per personalizzare il copywriting e aumentarne l’efficacia.

La cosa più importante da fare in questa fase è proprio quella di rivolgere le domande del sondaggio al giusto target che è realmente interessato al vostro prodotto/servizio, e non ad amici e parenti a cui non gliene frega nulla della vostra offerta perché non otterreste risposte valide che possano davvero aiutarvi a creare e programmare il giusto messaggio altamente efficace.

Per esempio la moglie di Giacomo ha un business profittevole sul fitness rivolto solo alle donne e quello che è emerso analizzando le risposte alle domande dei suoi ai sondaggi, le ha permesso di cambiare tutto il meccanismo di promozione perché molte volte le donne non vogliono effettivamente iscriversi a programmi di fitness e non vogliono nemmeno rassodare glutei, pancia eccetera. 

Loro vogliono riprendersi la loro vita professionale, essere meno stanche e avere più energia per godersi nel migliore dei modi i propri figli, avere la possibilità di acquistare i vestiti che vogliono quando vanno a fare shopping senza essere limitate dal fatto che un determinato vestito non esista della loro taglia e soprattutto, cosa importantissima, vogliono riconquistare l’interesse che magari il proprio marito ha perso nei loro confronti.

Quando riesci a toccare queste leve puoi vendere di tutto, non nel senso stretto della parola, ma sei capace di proporre quello che serve davvero per risolvere quel problema specifico.

Ciò che emerge dalle interviste ai suoi casi di studio è che le sue clienti sono felici, hanno maggiore sicurezza dentro di sé e addirittura versano lacrime di gioia perché sono riuscite a fare quello che volevano fare davvero, cioè ritornare attraenti per gli uomini e in molti casi anche cambiare il proprio partner..

Potrebbe sembrare che tutto ciò sia scollegato da quello che è l’esercizio fisico, ma in realtà lei ha cominciato a far decollare la sua attività quando ha iniziato a chiedere “Qual è il tuo problema più grande?” e in base alle risposte ricevute è andata a rimodulare i suoi contenuti in chiave copy per andare a toccare quei tasti “dolenti”, e questo ha fatto impennare le sue vendite.

Quando smuovi le persone sia con la logica che attraverso le loro emozioni, alla fine riesci a vendere tutto ciò che vuoi.

Ad esempio alcune domande che si possono fare nel sondaggio sono:

  • Cosa non vorresti?
  • Quali fregature hai già avuto?
  • Cosa vorresti evitare?
  • Cosa non vuoi più che sia presente nella tua vita?

Ricordati che ognuno di noi è più propenso a dire cosa non va bene nella sua vita, quindi quello che dovresti fare è prendere queste informazioni negative per poi riformularle in positivo e così facendo avrai trovato la giusta chiave che ruotando nella serratura farà click e aprirà la porta.

Quello appena descritto è l’effetto dei Bullet Point. Quell’elenco puntato di benefici che fa capire al pubblico dove vorrebbe trovarsi se avesse in mano il giusto strumento capace di farlo stare bene davvero!

Pertanto sfrutta a tuo vantaggio le informazioni che hai scoperto in questo succoso articolo perché ti aiuteranno (e non poco) ad ottimizzare la tua comunicazione di marketing!

Per restare in contatto con Giacomo Freddi, la prima cosa da fare è visitare  il suo sito

dove c’è già tanto materiale gratuito che si può consultare, ci sono video e training molto approfonditi su tutte quelle che sono le sue strategie. 

Ci sono anche diversi articoli che vanno in modo specifico ed approfondito a rivelare quelle che sono le strategie per ottenere risultati concreti e tangibili su varie tematiche come: la vendita, il growth hacking (rapida crescita di un’azienda) o il messaggio programmatico. 

Invece per vedere o rivedere la video registrazione integrale dell’intervista fatta a Giacomo Freddi in cui viene approfondito anche l’aspetto del mindset, il come creare il tuo team più velocemente possibile per rendere il tuo business florido, puoi accedere gratuitamente all’interno della Sala degli Esperti di Copyland

All’interno troverai anche altre interviste fatte ai diversi esperti della comunicazione nei settori più disparati.

Ma cosa sono le interviste di Copyland?

Le interviste di Copyland sono la 1° e unica serie di interviste agli esperti trasmessa dal mondo di Copyland.

A differenza di tutte le altre noiose e ripetitive live sui social che puoi trovare altrove, queste interviste agli esperti dei settori più disparati, ti riveleranno con ironia e improvvisi colpi di scena, tutti i segreti della comunicazione efficace in ogni settore tu possa immaginare.

In ogni intervista ti ritroverai letteralmente catapultato in un “mondo parallelo” in cui l’appren-divertimento (tipico di noi Maghi del Copy) ti permetterà di conoscere e scoprire i segreti della comunicazione efficace a 360°.

Scrivi, Attira, Vendi.

I Maghi del Copy

Lorenz, Vituz & Carloz


P.S. Ci auguriamo che la lettura di questo nostro articolo ti sia stato utile e ti invitiamo a condividerci un tuo feedback qui sotto nei commenti. 

Inoltre scrivi nei commenti un argomento che vuoi venga trattato in uno dei nostri prossimi articoli del blog così da permetterci di avere nuovi spunti pratici per per condividere tematiche che ti possano aiutare a superare una difficoltà o a raggiungere il tuo obiettivo.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Informazioni su I Maghi del Copy

Il nostro sogno è quello di dar voce a quante più persone possibili attraverso il giusto utilizzo del copywriting, in modo che ognuno possa diffondere il proprio sapere, prodotti, servizi e abilità, per contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

Informazioni su I Maghi del Copy
Il nostro sogno è quello di dar voce a quante più persone possibili attraverso il giusto utilizzo del copywriting, in modo che ognuno possa diffondere il proprio sapere, prodotti, servizi e abilità, per contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

10 risposte su “Giacomo Freddi rivela come comunicare (e vendere) al meglio con il Marketing Programmatico”

Siete semplicemente fantastici
Secondo me state regalando troppo Valore
Grato per tutto queste 👏👏👏

Ciao Antonio

Benvenuto anche all’interno del nostro Blog con questo tuo primo commento.

In molti ci dicono che stiamo regalando troppo, ma la nostra generosità è irrefrenabile ;-).

A proposito di generosità qual è una tematica di cui ti piacerebbe leggere in uno dei nostri prossimi articoli di questo Blog.

Ecco, ora sì che tutto quadra! Quest’articolo davvero è l’ABC per capire come si può passare dallo stato attuale a quello desiderato e lo si fa con la CONSAPEVOLEZZA di tante cose!!!

Grazie per averci regalato queste perle!

Esatto Antonio quest’articolo contiene alcune chicche che possono essere definite l’ABC per capire come si può passare dallo stato attuale a quello desiderato.

Restando nella metafora dell’alfabeto quali gradiresti possano essere le successive lettere dell’alfabeto (argomenti per te interessanti) di cui vorresti leggere qualcosa all’interno di questo nostro Blog?

Questo articolo mi ha dato molte idee e dritte per promuovere il servizio che ora offro.
Mettiamo le mani in pasta e diamoci dentro
Grazie

Ottimo Michele

Ci fa piacere che dopo aver letto questo nostro articolo hai deciso di entrare in azione mettendo le “mani in pasta”.

Qual è un argomento su cui vorresti avere maggiori informazioni? Un tema su cui ti piacerebbe leggere un nostro prossimo articolo del Blog?

Capire i livelli di consapevolezza del cliente è fondamentale… Lo dico con cognizione di causa in quanto sono studentessa di Giacomo Freddi e io stessa ho creato un movie funnel con le sue direttive.

Ora è da testare, non vedo l’ora 🙏👌

Esatto Candida i livelli di Consapevolezza sono davvero molto utili.

Ci fa piacere il fatto che oltre ad essere una nostra studentessa stai studiando anche con Giacomo Freddi.

Andare a capire i livelli di consapevolezza dell’utente è fondamentale per comunicare il giusto messaggio!

Andare a capire qual è il giusto tasto da toccare permette di sistemare la mira per un copy dettagliato🤩

Articolo davvero utile che si può adattare in qualsiasi contesto 😁

Con questo commento hai toccato proprio il tasto giusto 😉 è proprio vero i livelli di consapevolezza sono davvero utili e fondamentali ed in questo nostro articolo abbiamo voluto condividerli in modo molto semplice e comprensibile per chiunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ALTRI ARTICOLI

SEGUICI SUI SOCIAL

Privacy PolicyCookie PolicyContatti

“I Maghi del Copy”, “Copy ADVentures” e “Copy DOMINO” sono Marchi Gestiti da L.R. S.R.L.S – Via Cantù 49, 95040, Mazzarrone – P. IVA : 05628900879

Tutti i Diritti sono riservati. È vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale.